giovedì 24 maggio 2018

Anche in Africa ci sono ragazzini ricchi: tra lusso e champagne, le foto su Instagram

Pensavate che i milionari (o miliardari) fossero solo in Europa, o in America? Ebbene no, siete lontani dalla verità. I rampolli, figli di papà che si gustano la bella vita, sono anche in Africa, come testimonia un profilo Instagram, dal nome “Rich kids of Africa”, creato da pochi mesi ma che ha già superato i 12mila followers.
Ma più che il numero di followers, sono i post a colpire: siamo infatti abituati per forza di cose a pensare all’Africa con le foto dei bambini denutriti o della miseria e povertà legate alla guerra, in tanti Paesi del continente nero. Talmente abituati a questo da non sapere che invece, in alcune parti dell’Africa c’è anche chi si gode la vita, magari a spese di chi sta peggio.




E quindi nelle foto si possono vedere auto di lusso, case di lusso, orologi d’oro, piscine, spa e tavole imbandite, sedie laccate d’oro e posti da sogno, litri di champagne e viaggi in prima classe. Il profilo Instagram nasce da un tentativo nobile: “motivare” i giovani imprenditori invitandoli a mandare foto insieme a un messaggio di ispirazione.

mercoledì 23 maggio 2018

Fabrizio Corona: «Io come Padre Pio, ecco cosa abbiamo in comune». E appena uscito dal carcere spende 9mila euro per...

«Lui è stato un perseguitato come me e come me era ossessionato dal danaro, anche se per motivi diversi». Così Fabrizio Corona si paragona a Padre Pio in un'intervista rilasciata ArtsLife, che ha pubblicato qualche estratto. 
«Chiedeva soldi a tutti, benestanti e non, per costruire l’ospedale più all’avanguardia d’Europa - ha proseguito Corona - Era un ambizioso e ha lottato contro tutti. Lo ripeto, io mi rivedo in lui, pur se in forma diversa». 
Ritornando a ciò che ha vissuto in carcere spiega come si sente ora: «Sono diventato un santo. Basta vita mondana. Nei locali vado solo se mi coprono d’oro». E una volta tornato in libertà il primo gesto che ha fatto è stato quello di acquistare una banconota che ritrae il volto di Padre Pio ad opera di un'artista di cui pare si sia invaghito, Alessandro Giorgetti. 




«In carcere - dice - avevo letto su una rivista che c’erano queste banconote col volto del santo e ne sono rimasto colpito. E mi hanno emozionato le motivazioni che hanno spinto l’artista a volerle creare.?Quando l’ho incontrato ho provato una sensazione indescrivibile nel vederle dal vivo. Oggi sento che mi rappresentano appieno e ringrazio il Maestro Alessandro Giorgetti per averle concepite». 

Post più popolari

Google+ Followers